Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Fiere: Giovanni Mantovani (Veronafiere) al vertice dell’associazione mondiale

Tra le tante cupe notizie che arrivano dal fronte Est europeo, oggi ne arriva una buona per l’Italia, anche se circoscritta alle relazioni industriali. 

Veronafiere - il dg. Giovanni MantovaniL’associazione mondiale delle Fiere (Ufi – The global association of th exibition industry: 630 enti di 83 Paesi), in congresso a San Pietroburgo, ha nominato il direttore generale di Veronafiere Giovanni Mantovani “primo” vicepresidente della propria organizzazione fieristica. Mantovani sovrintenderà, insieme al chairman Gerald Bose, Ceo di Koelnmesse, le attività dei 314 associati Ufi europei sia in termini di sviluppo strategico che di nuove iniziative e ricerche. La nomina ha durata triennale (2014-17) e decorrerà dal primo novembre prossimo, quando l’Ufi terrà la propria assemblea a Bogotà, capitale della Colombia.

Fondata nel 1925, l’Ufi (ha sede a Parigi e uffici regionali a Hong Kong e Kuwait) è oggi l’associazione internazionale che raggruppa i principali organizzatori fieristici, centri espositivi e congressuali, associazioni di settore e partner industriali. In totale sono 630 enti che promuovono 4.500 eventi, con 150 milioni di visitatori, 700mila espositori e 40 milioni di superficie netta espositiva.

L’associazione – è detto in una nota di Veronafiere – è divisa in Chapter continentali: quello europeo, che si riferisce alla grande Europa (non solo agli Stati Ue) conta 314 membri, pari al 49% del totale degli associati e ha la missione di rappresentare, promuove il dialogo tra stati e imprese e migliorare il servizio de settore fieristico internazionale.

Nel commentare la nomina Mantovani, che tra l’altro da alcuni mesi e su proposta del ministro delle Politiche agricole Maurizio Martina ricopre l’incarico di coordinatore del Padiglione Vino di Expo 2015, oltre a ringraziare i soci Ufi per la fiducia accordatagli, ha aggiunto: <Questo nuovo incarico rappresenta per me una grande responsabilità nonché un ulteriore stimolo a potenziare sempre di più l’impegno per la valorizzazione del sistema fieristico mondiale. Insieme ai colleghi, lavoreremo per sostenere gli associati nello sviluppo di una sempre maggiore collaborazione tra gli enti di tutto il mondo, con l’obiettivo di favorire lo scambio di idee e la condivisione di strategie per un sempre più concreto ed armonico sostegno alle imprese>.

A Mantovani gli auguri di buon lavoro di “TerraNostra”