Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Si terrà a Hong Kong la più importante asta di vini “Grand cru d’Italia”

 Brunello di Montalcino riserva Biondi Santi, Masseto, Barolo riserva Monfortino Giacomo Conterno, Amarone Romano dal Forno, Barolo riserva le Rocche del Falletto Bruno Giacosa, Amarone Giuseppe Quintarelli, Sassicaia, Montepulciano d’Abruzzo Valentini, Barbaresco riserva Bruno Giacosa, Brunello di Montalcino riserva Soldera.

Sono i dieci vini italiani oggi più gettonati da parte di collezionisti e investitori internazionali, secondo la classificazione dei “Grand cru d’Italia 2013” presentata ieri a Roma dalla Gelardini & Romani wine auction. Questa speciale classificazione – hanno spiegato gli organizzatori – è stata ottenuta considerando due particolari parametri: i maggiori livelli di prezzo di ciascun vino (partendo da un minimo di 300 euro) e la minore percentuale di lotti invenduti (nelle aste, ndr). All’evento ha presenziato il neo campione del mondo dei sommelier 2013, Luca Martini, che, tra l’altro, ha presentato i vini di quattro delle 30 etichette selezionate per la serata. Gli organizzatori della serata Grand cru d’Italia hanno, inoltre, annunciato di avere già avviato il lavoro per la preparazione del nuovo catalogo che conterrà le etichette da portare alla prossima asta, in programma dopo l’estate, a Hong Kong. Si tratta di un evento che gli organizzatori hanno definito come <la più grande asta di vini italiani di sempre> e, data l’importanza, verrà preceduto da un road show che toccherà le principali città della Cina.